bus 6La figura del commercialista sta attraversando un periodo di grandi cambiamenti, che pongono sfide e problematiche complesse ma che allo stesso tempo aprono interessanti prospettive anche in tema di smart working e conciliazione tra vita professionale e personale. L’approccio innovativo e intelligente (smart, appunto) al lavoro si sta ultimamente facendo spazio in moltissimi campi: si punta sempre più sulla flessibilità degli orari e sull’autonomia nella scelta degli spazi, responsabilizzando il professionista e tagliando i costi per aziende e studi professionali. La rivoluzione, in tutti i settori, è già in atto da tempo: tecnologie di messaggistica e video conferenza, supportate anche dagli smartphone e quindi utilizzabili in mobilità, permettono di comunicare e tenere riunioni a distanza, mentre il cloud computing consente di condividere agilmente ogni tipo di documento e collaborare a più mani sui più svariati progetti.

Ma quali sono invece, le innovazioni e gli strumenti specifici dei commercialisti, che stanno cambiando e promettono di cambiare radicalmente il modo di svolgere la professione?

Dalla fatturazione elettronica alla dematerializzazione dei documenti

In questo campo la rivoluzione assume principalmente i nomi di fatturazione elettronica, che è obbligatoria sia per i rapporti con la PA (fin dal 2014) che tra privati a partire dal 1 gennaio 2019, e dichiarazioni precompilate, quei modelli preimpostati che lo Stato è ormai in grado di stilare automaticamente per i contribuenti, basandosi su dati che ricava da datori di lavoro, enti pensionistici, banche, assicurazioni e così via.

Con l’avvento della digitalizzazione, sarà lo stesso studio del commercialista a diventare digitale, smaterializzato e quindi anche mobile, se lo si desidera.

Un grandissimo contributo in questo senso è dato dalla dematerializzazione e conservazione elettronica dei documenti: addio a buste, spedizioni via posta e pesanti faldoni per ogni cliente, addio alle fotocopie, tutto sarà al suo posto nell’archivio informatico, consentendo una rintracciabilità più immediata e minimizzando il rischio di smarrimento. Per consultare il fascicolo di un cliente, al professionista sarà sufficiente accedere al sistema informatico dello studio, senza dovervisi recare fisicamente.

Rapporto con il cliente in tempo reale

A cambiare sarà anche il rapporto con il cliente: le nuove tecnologie permetteranno di comunicare più facilmente, di condividere documenti in tempo reale, di inviare newsletter o di impostare promemoria personalizzati per le scadenze fiscali tramite messaggistica istantanea. È facile intuire come questo potrà tradursi in una maggiore fidelizzazione e a un rapporto più soddisfacente da entrambe le parti.

Anche formazione e aggiornamento parlano (e parleranno) sempre più la lingua del digitale, trasferendosi progressivamente dai convegni tradizionali alle più agili piattaforme di e-learning, da consultare quando e dove si vuole.

Insomma, quella che si prospetta e che si sta in parte già concretizzando è una vera rivoluzione digitale, che il commercialista deve imparare a “cavalcare” per poter lavorare più efficacemente, aumentando la produttività e la competitività, nei tempi e nei luoghi che preferisce.

Di questi argomenti e delle soluzioni Zucchetti si parlerà nel WEBINAR GRATUITO, riservato ai clienti Professionisti,  che si effettuerà MERCOLEDI' 24 GIUGNO dalle ore 10.30 alle ore 12.30.

iscriviti

Con Ago Infinity in Cloud, il tuo lavoro è sempre a portata di mano. Read More
Paghe, Presenze, Dossier del dipendente, Note Spese, Sicurezza sul lavoro, Turni ecc. Read More
Disponibile in modalità licenza (installabile presso la sede del cliente), sia in modalità Cloud. Read More
Siti dinamimi (CMS) e di E-Commerce, collegati con i gestionali Zucchetti. Read More
  • 1

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.