Giovedì, 19 Settembre 2019 15:45

ANTIRICICLAGGIO: Controlli sui contanti

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Da settembre anche per le operazioni superiori a 10.000 euro.

Dal 02 al 15 Settembre le banche, le poste e gli altri intermediari finanziari dovranno comunicare all’UIF (Ufficio per le Informazioni Finanziarie delle Banca d’Italia) le operazioni con movimentazione di contante di importo pari o superiore a 10.000 euro poste in essere dai singoli soggetti con lo scopo di scoraggiare o prevenire comportamenti concludenti nell’evasione fiscale o nel lavoro nero.

 

Al fine di evitare comportamenti elusivi quali il frazionamento dei movimenti, l’art.3 del Provvedimento dell’UIF del 28 Marzo 2019, prevede l’obbligo di prendere in considerazione anche le movimentazioni di contanti (sia versamenti che prelevamenti, che si cumulano) di importo pari o superiore a 1000 euro a condizione che nello stesso mese si sia raggiunta o superata la soglia dei 10.000 euro.

Il predetto limite è completamente svincolato ed è fondato su presupposti diversi da quello che fa scattare l’infrazione nell’ipotesi di trasferimento di denaro contante per importi pari o superiori a 3000 euro.

L’ obbligo di comunicazione più sopra esposto non interessa i professionisti, bensì solo banche e intermediari finanziari.

Non è prevista l’erogazione di sanzioni in relazione al superamento della soglia.

Tuttavia, il soggetto che ha movimentato il contante eludendo i predetti limiti sarà posto sotto la lente di ingrandimento del fisco ai fini della disciplina dell’antiriciclaggio.

Letto 17 volte Ultima modifica il Giovedì, 19 Settembre 2019 15:58
Altro in questa categoria: « Introduzione degli ISA

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.